Super matches di Karate “Digitale” alla Maker Faire Rome 2018

Nel week-end dal 12 al 14 ottobre u.s., l’associazione di promozione sociale HackLab Terni ha partecipato alla mostra internazionale di innovazione tecnologica “Maker Faire Rome 2018 -The  European Edition”, svoltasi presso i padiglioni della Nuova Fiera di Roma.

Durante l’evento è stato presentato un gioco elettronico di reattività chiamato “Karate pyAction Game”, in cui due giocatori devono colpire con un pugno dei sensori di pressione posti su due pannelli posizionati di fronte a loro.

Il gioco, basato su regole del Karate, prevede che il pugno venga tirato con la massima velocità ma con controllo, in modo che si blocchi appena colpito il bersaglio.
Infatti, se si colpisce con eccessiva pressione il sensore, si subisce una penalità, proprio per mancato controllo del pugno.
I due giocatori attendono due segnali prima di sferrare il pugno: un segnale sonoro (fischio) ed uno visivo (accensione di due led).
I punteggi totalizzati vengono visualizzati attraverso un’applicazione realizzata nel linguaggio di programmazione Python.

Sul display, oltre al punteggio, si vedono anche l’intensità della pressione esercitata sul sensore ed il proprio tempo di reazione.

I tre giorni di esposizione hanno visto un susseguirsi incessante di visitatori di tutte le età che hanno voluto provare il gioco.

In particolare, la mattina di venerdì 12, dedicata alla visita delle scolaresche alla mostra, è stata particolarmente affollata ed i ragazzi hanno dimostrato grande interesse e curiosità, sia per il gioco di combattimento del karate, sia per gli aspetti tecnici che hanno stimolato la loro fantasia e creatività.

I vincitori delle varie sessioni hanno ricevuto delle medaglie realizzate con le stampanti 3D dell’associazione HackLab Terni.

Il progetto presentato alla Maker Faire 2018 ha riscosso grande attenzione anche da parte dei media locali e nazionali, poiché è stata una delle attrazioni più visitate della mostra.

Il progetto Karate pyAction Game è open source, per cui tutto il software, scritto in python, gli schemi di collegamento e la descrizione per la sua realizzazione sono disponibili sul sito dev.hacklabterni.org. Chiunque può riprodurlo, migliorarlo e possibilmente condividerlo di nuovo.

Anche attraverso eventi come la Maker Faire Rome 2018, l’associazione HackLab Terni continua a condividere la conoscenza e promuovere attività che stimolino la creatività e la fantasia nelle persone di qualsiasi età, attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie.
Tutto ciò è possibile soprattutto grazie alla costante partecipazione dei soci volontari.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.