70° Anniversario della Liberazione di Terni dal nazifascismo

70th Anniversary of Terni’s Liberation from Fascism


Italiano / English

Già da qualche anno, in occasione dell’anniversario della Resistenza e della Liberazione di Terni dal nazifascismo, Blob.lgc e il Gruppo Grotte Pipistrelli CAI di Terni organizzano delle visite guidate ai rifugi antiaerei.
Quest’anno, per il 70° anniversario, Blob.lgc ci ha chiesto di realizzare una centralina per creare un effetto suggestivo sull’illuminazione del rifugio di via Carrara, in modo da simulare gli sbalzi di tensione che potevano verificarsi durante i bombardamenti.
Sabato 14 giugno abbiamo partecipato alla visita guidata. Prima di partire all’esplorazione del rifugio, una breve conferenza introduttiva ha fornito un quadro storico delle intricate vicende di fine guerra, arricchita dal racconto delle memorie storiche tramandate da chi aveva vissuto in quegli anni.
Il rifugio di via Carrara serviva alla protezione dei carcerati e delle guardie carcerarie di Palazzo Carrara ed è oggi accessibile dall’interno della Siviera.

As they did in the previous years, Blob.lgc and Terni Gruppo Grotte Pipistrelli CAI organized tours of anti-raids shelters to remember the anniversary of the Resistance and Terni’s Liberation from Fascism.
This year, for the 70th Anniversary, Blob.lgc asked us to realize a unit to create a suggestive effect on via Carrara shelter’s lighting, in order to simulate voltage swings that could occur during the bombing.
On Saturday, June 14th, we joined the organized tour. Before entering the shelter, a brief talk introduced a historic view of the complex situation by the end of WWII, very interesting thanks to the narration of historical memories handed down by those who had lived in those years.
Via Carrara’s shelter was made to protect prisoners and prison guards of Palazzo Carrara and is nowadays accessible from Siviera interiors.

Il Gruppo Grotte Pipistrelli ha fornito un elmetto protettivo a tutti i partcipanti ed un volontario ha fatto da guida all’interno del rifugio, che scende fino a un dislivello di 25 metri.

Gruppo Grotte Pipistrelli gave us a protective helmet and a volunteer led us inside the shelter, which descends to an altitude difference of 25 meters.

Dopo i primi metri si giunge ad un ambiente dove è stata collocata la centralina da noi realizzata. In questo locale un audiovisivo mostra le foto scattate dagli aerei durante i bombardamenti e quelle scattate successivamente fra le macerie della città, con la colonna sonora di un bombardamento.

After the first few meters we came to the room where our controller was placed. In this room an audiovisual presentation shows pictures taken from planes during the bombing and those taken later in the rubble of the city, with the soundtrack of a bombing.

In una zona di passaggio è stato riprodotto un muro difensivo di sacchi di sabbia e sono stati collocati oggetti d’epoca messi a disposizione dal museo storico della Fabbrica d’armi di viale Brin.

In a transition zone they rebuilt a defensive wall of sandbags and placed vintage items made ​​available by the historical museum of Viale Brin Light Weapons Factory.

Di fronte, alcuni oggetti ritrovati all’interno del rifugio.

On the opposite wall, they put some of the objects found inside the shelter.

Lungo il cunicolo sono state installate delle luci utilizzando cavo elettrico intrecciato e isolatori in ceramica, simili a quelli originali che si possono osservare ancora fissati al soffitto. Per rendere l’ambientazione più realistica, la nostra centralina crea un effetto di intermittenza irregolare dell’intensità della luce.

The lights were installed along the tunnel using braided cord and ceramic insulators, similar to the original ones that can be seen still attached to the ceiling. To make the setting more realistic, our controller creates an effect of irregular pulses of light intensity.

Grazie alla fine della guerra, il rifugio non è stato completamente ultimato. Sulla parete del fondo è possibile osservare la stratificazione del sottosuolo ternano, con uno strato superiore sabbioso ed uno inferiore ghiaioso.

Because of the end of the war, the shelter was not fully completed. On the last wall you can see the layering of Terni subsurface, with an upper sandy layer and a lower gravel layer.

I numerosi rifugi presenti a Terni (si parla di 121 postazioni), dopo la fine della guerra, furono riempiti con i detriti degli edifici abbattuti dai bombardamenti. Il rifugio di via Carrara non è ancora stato liberato completamente dai detriti: il lavoro di rimozione, portato avanti dai volontari del CAI, dura già da tre anni, ma non si è ancora giunti a liberare l’uscita del rifugio sulla piazzatta adiacente a Palazzo Carrara.

The numerous shelters in Terni (something like 121 places) were filled with the debris of buildings destroyed by bombing after the end of the war. Via Carrara shelter has not yet been completely freed from the debris: the removal work, carried out by the volunteers of CAI, has already lasted three years, but has not yet come to liberate the output of the refuge on the little square next to Palazzo Carrara.

Il progetto di recupero dei rifugi prevede la loro trasformazione in luoghi didattici dove le scolaresche potranno trovare le testimonianze della storia della città nel periodo della fine della Seconda Guerra Mondiale.

The project for the restoration of the shelters wishes for their transformation in educational places where school children will be able to find the evidence of the history of the city in the ending period of WWII.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.