PKK 1.0 & 2.0

Italiano / English

PKK 1.0:

PKK 2.0:

Per la mostra Contemporanea4 abbiamo creato una installazione con Kinect: PKK (Proiezione Kon Kinect) 1.0.

Kinect è dotato di telecamera RGB, doppio sensore di profondità a raggi infrarossi composto da uno scanner laser a infrarossi e da una telecamera sensibile alla stessa banda.
Di fatto, la periferica permette all’utente di interagire con il computer senza l’uso di alcun controller da impugnare, ma solo attraverso i movimenti del corpo.
Attraverso questa tecnologia, possiamo interagire con la proiezione, cambiandola attraverso i movimenti del nostro corpo.
La proiezione è generata da una simulazione di un sistema fluidodinamico e un sistema di particelle, basato su MSAFluid di Memo Akten.
Ci sono 10 effetti grafici che cambiano a rotazione ogni 30 secondi.
In questa installazione lo spettatore diventa a sua volta artista e partecipa alla creazione del risultato finale.

La stessa installazione ci è stata richiesta per la festa di capodanno 2014 al CAOS.
Avevamo a disposizione una superficie molto grande per la proiezione ed abbiamo apportato delle modifiche in modo che ci fossero due effetti diversi: uno nella parte esterna al corpo dello spettatore ed uno nella parte interna.
Inoltre è stata migliorata la resa del fluido in generale.
La modifica ha richiesto un certo sforzo nella programmazione, per cui questa è diventata PKK, versione 2.0.

PKK 2.0:

———————————————————————————————-

For the exhibition Contemporanea4 we created an installation with Kinect: PKK 1.0.

Kinect is equipped with a RGB camera and a double infrared depth sensor composed of a laser scanner and an infrared camera sensitive to the same band.
In fact, the device allows the user to interact with the computer without the use of any controller to grip, but only through the movements of his body. 
Through this technology, we can interact with the projection, changing it through the motions of our body. 
The projection is generated by a simulation of a fluid system and a system of particles, based on Memo Akten’s MSAFluid.
There are 10 graphic effects that change in loop every 30 seconds.
In this installation, the viewer turns into an artist and participates in the creation of the final result.

CAOS museum asked us the same installation for the New Year Party 2014.
We had a very large surface area available for the projection and we made some ​​changes so that there were two different effects: one in the outer part of the body of the viewer and one in the inner part.
The efficiency of the fluid in general was improved, too.
The change required some effort in programming, so this has become the PKK, version 2.0. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.